Nuova costruzione
Arredato
Di prestigio
Garage
Giardino
Asta

Riscaldare casa con il camino

Ecco cosa devi sapere

Pubblicato il 18-01-2024

Secondo un sondaggio Eurostat è emerso che l’Italia sta vivendo a rilento la transizione ecologica, dato evidenziato dal fatto che il sessantacinque per cento degli italiani utilizzano ancora i vecchi metodi per riscaldare la propria abitazione, tra cui troviamo il camino o la stufa.



Come vengono classificati i camini?

Per contrastare l’emissione di inquinanti, con il decreto Ministeriale 186 del Novembre 2017, è stato introdotto un sistema di valutazione per i camini e le stufe in modo da poterne indicare l’efficienza e le prestazioni, si consiglia di acquistare un camino-stufa a cinque stelle. Questo sistema utilizza cinque stelle, dove ogni singola stella indica una classe ambientale, che va da uno a cinque, ne consegue che non tutti i camini con le stelle vanno bene. Infatti, prima di acquistare una stufa o far installare un camino, è consigliato verificare la normativa del Comune e della Regione in questione, perché la scelta della classe ambientale è dettata dalla zona geografica e dal livello di inquinamento.



Cos’è l’accensione con il metodo a torcia?

Consigliamo un metodo più ecologico per accendere il camino, che permette di produrre meno polveri sottili e fumo. Questo metodo, chiamato a torcia o a candela, prevede l’inserimento nel camino di pezzetti di legno disposti come una pira, quindi i più grossi vanno posizionati alla base culminando con i legnetti più piccoli e il materiale di accensione in alto. Lo scopo è di creare una sorta di candela che brucerà dall’alto verso il basso e non al contrario come avviene di solito. In questo modo la combustione sarà più controllata e non si creerà fumo perché la fiamma brucerà i gas e le polveri.



Fonti: www.immobilire.it , www.lavorincasa.it